Ottimizza i tuoi video per un riferimento naturale
Agenzia web » Notizie digitali » Come ottimizzare i tuoi video per un riferimento naturale?

Come ottimizzare i tuoi video per un riferimento naturale?

Le SEO, chiamato anche Referenze SEO, è essenziale per attirare visitatori qualificati sul tuo sito web o blog.

Un buon riferimento naturale, tanto più dagli aggiornamenti algoritmici Google Panda et pinguino di Google, passa spesso attraverso un cosiddetto referenziamento “testuale” e quindi attraverso il contenuto editoriale, detto anche web Editor.

Oltre ai tuoi testi e immagini, potresti anche essere tentato di includere video sul tuo sito web. Problema: anche se il video è un valore aggiunto per il tuo sito e per i tuoi utenti Internet, Google non può né riprodurre questo video néindicizzatore.

Quindi, come ottimizzare i tuoi video per un riferimento naturale?

Sottotitoli per fare riferimento meglio a un video su Google

Per prima cosa, diamo un'occhiata al sottotitoli. Consentono di aggiungere testo all'immagine e al suono. Questo testo aiuta Google a comprendere il contenuto di questo video. I sottotitoli in un video consentono quindi di indicizzarlo e di compensare il riferimento non naturale di questo.

Un altro vantaggio, i sottotitoli favoriscono ilaccessibilità dei tuoi contenuti e quindi la loro visualizzazione:

  • Rendono il video accessibile a persone non udenti o con problemi di udito. I sottotitoli non possono quindi, in nessun caso, essere trascurati. Attireranno l'attenzione di un pubblico spesso non mirato.
  • Il video può essere visto ovunque e soprattutto con discrezione. Non è raro, infatti, che durante l'orario di lavoro qualcuno si conceda un momento di relax su internet. Così i sottotitoli permetteranno la visione in uno spazio aperto (solo durante le pause, ovviamente 😉).
Galleria video all-in-one
Il plug-in All-in-One-Video-Gallery di WordPress ti consente di aggiungere i sottotitoli ai tuoi video

Se non ti senti a tuo agio con l'editing video, o se il tuo plugin WordPress non ti permette di aggiungere i sottotitoli, è anche possibile pubblicare una trascrizione completa del video in forma di testo, a seguire del video.

E per i più pigri tra di voi, troverete su siti come 5euro.com ou Fiverr freelance che saranno felici di trascrivere i tuoi video a un costo inferiore.

La durata dei video

Un buon SEO su Google anche dalla nozione di tempo trascorso su una determinata pagina web. Il tuo contenuto video non fa eccezione alla regola: deve catturare immediatamente l'interesse dell'utente Internet e non deve superare i 5-10 minuti. Il tuo video deve mostrare il principale, l'essenziale. Più è lungo, più utenti Internet perderai.

Non esitare a impostare un pulsante CTA (invito all'azione) alla fine del tuo video. Pertanto, gli utenti di Internet potranno continuare a navigare nel tuo sito, invece di tornare indietro e abbandonarlo, il che migliorerà la tua esperienza a lungo termine frequenza di rimbalzo.

Il testo attorno a un video

Per migliorare il tuo Posizionamento di Google e, più in generale, il tuo SEO, non trascurare il testo attorno al tuo video. Pertanto, la descrizione è essenziale indipendentemente dalla piattaforma su cui il video sarà visibile: Facebook, Youtube., Dailymotion (per i più anziani) o il tuo sito stesso.

Il tuo testo attorno al video deve seguire gli standard SEO: lavoro sui titoli, qualità e pertinenza del testo, campo lessicale dell'argomento, universo semantico, ecc.

Condivisione sui social network per potenziare la tua SEO

Infine, assicurati che il tuo video sia facilmente condivisibile su diversi i social network, al fine di inviare segnali a Google che saranno molto positivi per il tuo SEO: Mi piace, commenti, condivisioni, ecc.

Assicurati che il tuo video possa essere facilmente incorporato su siti di terze parti. Questa opzione (embed) è talvolta disabilitata sui video di YouTube, impedendo che vengano visualizzati direttamente su altri siti che vorrebbero integrarla nel contenuto di un articolo.

Esempio di video con incorporamento disabilitato
Esempio di video con incorporamento disabilitato: verrà mostrato solo su YouTube

Assicurati anche di averlo pulsanti di condivisione dei social media sul tuo sito e verifica anche che siano facilmente identificabili e accessibili.

L'altro vantaggio è che più il tuo video viene condiviso, più aumenteranno le visite al tuo sito web. E agli utenti di Internet piace condividere video! Ad esempio, gli utenti di Facebook trovano più facile condividere video rispetto a un articolo di solo testo. In effetti, il video eccita molto di più il loro profilo e quindi genera più reazioni da parte dei loro amici. CQFD.

★ ★ ★ ★ ★