Scrivi per il web include alcune specificità per interessare l'utente Internet, ottimizzare i riferimenti naturali e facilitare la navigazione all'interno del sito.

Scrivere per il web: interessante l'internauta

Scrivere su internet: la differenza con la carta

La web Editor vanno considerati con le specificità del supporto: risoluzioni dello schermo, scelta limitata delle tipologie, velocità di connessione, grammatura della pagina, referenziazione naturale… tanti vincoli che non esistono con il supporto cartaceo.

Va anche notato che in media leggiamo il 25% più lentamente su uno schermo che sulla carta e che questa lettura è più faticosa.

Infine sul WEB la lettura non si fa parola per parola, ma l'utente Internet scansiona il contenuto per vedere se gli interessa prima di leggerlo. Questo è chiamato il lettura in F.

Schema di lettura in F.
Schema di lettura in F.

Scrivere per il web: le tecniche

Per soddisfare questi requisiti, la scrittura sul web deve essere eseguita secondo alcuni principi di base:

  • Utilizza la metodologia della “piramide rovesciata”: dall'essenziale al dettaglio, dal riassunto all'esaustivo.
  • Una pagina = un argomento = un titolo.
  • Un'idea = un paragrafo.
  • Scrivi breve.
  • Contenuto diviso in tre parti:
    • Titolo + cappello.
    • Testi.
    • Collegamenti a contenuti relativi alla pagina.

Scrivere per il web: ottimizzare la referenziazione naturale

Scrivere per il WEB non serve solo a fornire informazioni all'utente Internet, è una vera e propria leva di E-marketing.

Il contenuto WEB è l'elemento centrale di qualsiasi buon riferimento naturale. Infatti il ​​volume dei contenuti viene preso in considerazione dai motori di ricerca per il posizionamento di un sito web. Ma ancor più del volume, è la qualità di questo contenuto che conta. Così “scrivere per il web” assume il suo pieno significato.

Le basi della qualità dei contenuti web per i motori di ricerca sono:

  • Una pagina ricca di contenuti: minimo 300 parole.
  • Un URL ben scelto, che riprende il tema della pagina. Ad esempio: www.monsite.fr/ecre-pour-le-web.
  • Un buon titolo di pagina: breve e contenente la parola chiave principale
  • Una pagina strutturata: titoli e sottotitoli (tag Hx). Questi titoli devono contenere anche le parole chiave su cui desideri migliorare il tuo posizionamento.
  • Un certo numero di apparizioni della parola chiave e del suo campo lessicale nonché l'evidenziazione di queste espressioni (grassetto, corsivo, sottolineato).
  • Collegamenti (interni ed esterni) che "puntano" alla tua pagina di contenuto. Il nome (ancora) di questi collegamenti deve essere ben scelto. Ad esempio per questa pagina, non creeremo un collegamento denominato " più » ma « consultare la pagina seguente per scrivere per il web '.

Scrivere per il web: facilitare la navigazione

Scrivere per il web significa rendere la pagina il più leggibile possibile per l'utente di Internet. Ma gli facilita anche la navigazione nel sito: devi aiutarlo a trovare ciò che sta cercando.

Per fare ciò, devono essere messe a disposizione dell'utente Internet tre modalità di navigazione:

  • Il menu: il menu generale del tuo sito deve essere chiaro, strutturato e accessibile da qualsiasi pagina.
  • Collegamenti a piè di pagina: se hai la possibilità che l'utente Internet legga i tuoi contenuti, al termine di esso devi dargli la possibilità di consultare le pagine correlate. Per fare ciò, offri loro i collegamenti in fondo alla pagina sul modello "scopri di più".
  • Collegamenti interni: quando ci avviciniamo ai concetti in una pagina di contenuto, offriamo un collegamento all'utente alla pagina che definisce questo concetto.

Con queste tre modalità di navigazione ottimizzi le possibilità che l'utente Internet trovi le informazioni che sta cercando e quindi utilizzi il tuo sito. Inoltre, se sono ben congegnati, questi link ottimizzeranno il tuo SEO.