La digitalizzazione delle banche francesi
Agenzia web » Notizie digitali » La digitalizzazione delle banche francesi: stato di avanzamento

La digitalizzazione delle banche francesi: stato di avanzamento

Il contesto sanitario e i suoi numerosi vincoli aiutano, molti settori dell'economia hanno accelerato la loro digitalizzazione negli ultimi due anni. Il settore bancario, strettamente legato a quello immobiliare, non è sfuggito a questo. Ma a più di un anno e mezzo dalla crisi, a che punto siamo oggi? Aggiornamento sulla digitalizzazione delle banche francesi e sulle nuove aspettative dei loro clienti, grazie allo studio condotto dall'intermediario immobiliare online Pretto.

Quali sono le aspettative dei clienti in termini di digitalizzazione?

Poiché i periodi di restrizioni sanitarie si susseguono, tassi immobiliari più bassi fino a quando il loro minimo storico ha incoraggiato i francesi a mantenere i loro progetti immobiliari. Fortunatamente per loro, le banche che avevano già avviato la loro digitalizzazione sono state in grado di supportarli nella loro ricerca di credito.

Tuttavia, la digitalizzazione dei servizi bancari rimane molto disomogenea da un istituto all'altro. Per quantificarlo possiamo quindi studiarlo secondo 4 criteri principali, che permettono di valutare il livello di digitalizzazione dal punto di vista del cliente e della sua user experience:

  • digitalizzazione dell'offerta
  • la digitalizzazione delle relazioni con i clienti
  • la completezza del viaggio del mutuatario
  • la semplicità del viaggio del mutuatario

Rispetto a questi quattro criteri principali, le aspettative dei clienti sono quindi facilmente identificabili.

Naturalmente, la prima condizione per una digitalizzazione di successo rimane una vasta gamma di offerte, che dovrebbero soddisfare tutti i profili. Ma queste offerte non sarebbero sufficienti per convincere se non facessero parte di una relazione con i clienti digitalizzata a livello globale, ad esempio con lo sviluppo di siti Web e applicazioni mobili adattate. La tecnologia digitale dovrebbe non solo facilitare ai clienti l'adesione alle soluzioni offerte dalla banca, ma anche uno scambio più fluido con il proprio consulente.

Nell'ambito di un prestito bancario, i clienti prestano particolare attenzione alla completezza del loro percorso di indebitamento, che deve essere digitalizzato dalla A alla Z per essere veramente soddisfacente. Il digitale non dovrebbe essere utilizzato solo per vendere prodotti e servizi bancari, ma anche per fornire informazioni trasparenti ai clienti, che desiderano una migliore visibilità. Allo stesso tempo, questa trasparenza deve essere accompagnata da una grande sicurezza nel trattamento e nello scambio dei dati.

Mentre alcune banche hanno successo, altre stanno ancora lottando per offrire un viaggio completamente digitale ai propri clienti. Questo è uno dei motivi per cui Pretto offre numerosi strumenti e risorse online per completare l'offerta digitale delle banche.

Una tipologia di banche nell'era della digitalizzazione

Applicando i criteri sopra citati, Pretto ha potuto elaborare una tipologia che consente di classificare le banche francesi in base alla loro digitalizzazione.

4 profili bancari che si distinguono

Incrociando il livello di digitalizzazione delle banche con la qualità dell'esperienza del mutuatario online, gli esperti di Pretto hanno potuto nominare 4 diversi profili bancari:

  • Banche combinate
  • Banche digitali al 100%
  • Banche nel processo di digitalizzazione
  • Piccole banche digitalizzate

Poche banche tradizionali offrono un servizio digitale al 100%

Se le banche online sono in circolazione da alcuni anni, sono le banche che offrono un'offerta combinata che si distinguono maggiormente oggi. Queste banche tradizionali, che avevano già avviato la loro digitalizzazione ben prima dell'epidemia di Covid, sono riuscite a fare bene durante i periodi di restrizione, mantenendo la loro attività nonostante le filiali chiuse al pubblico.

Offrendo sia un'operatività tradizionale con filiali fisiche che un percorso digitalizzato al 100%, queste banche combinate offrono un'offerta completa che riesce a soddisfare tutti i clienti. Vi ritroviamo sia i vantaggi di un'offerta online fluida e trasparente al 100%, sia quelli di un'offerta tradizionale più umana e rassicurante, con un monitoraggio reale svolto da un unico consulente. Ciò consente di fornire un servizio di qualità sia nel quotidiano (conto corrente, soluzioni di risparmio, assicurazioni, consulenza, ecc.) sia nelle pratiche più importanti, come l'accensione di un mutuo. La qualità del servizio e le funzionalità innovative si uniscono così per offrire un percorso del mutuatario digitalizzato e supervisionato al 100%.

Le offerte bancarie online non sono abbastanza complete

Digitale in sostanza, le banche online stanno lottando per soddisfare tutte le aspettative dei clienti. Sebbene offrano un'esperienza cliente digitalizzata al 100% piuttosto fluida e completa, hanno difficoltà a convincere in termini di percorsi del mutuatario.

Troppo semplici, troppo limitate, le loro offerte di prestito si rivolgono solo a pochi clienti privati ​​e possono riguardare solo progetti molto semplici, con condizioni di prestito di base. Possiamo anche biasimarli per un rapporto con il cliente un po' disumanizzato, poiché non offrono la possibilità di essere accompagnati da un consulente incaricato. Anche se questo non è indispensabile per monitorare un conto corrente, è un elemento rassicurante quando si tratta di accendere un prestito 20 anni!

Quindi, se il coronavirus è stato in grado di accelerare la digitalizzazione delle banche, ha soprattutto accentuato le disparità che già esistevano nel settore bancario. Le banche che stanno lottando per digitalizzare sono quindi rimaste ulteriormente indietro, mentre altre hanno potuto beneficiare del contesto sanitario per continuare il loro slancio e consolidare la loro digitalizzazione.

★ ★ ★ ★ ★