Referenze SEO e COVID-19
Agenzia web » Notizie digitali » SEO e COVID-19: ripartire su Google dopo l'emergenza sanitaria?

SEO e COVID-19: ripartire su Google dopo l'emergenza sanitaria?

Miglioramento della relazione con il cliente, contatti con i fornitori di servizi, gestione del budget, contributo del team, ricorso a prestiti bancari... Le aziende stanno cercando con tutti i mezzi di aggirare la crisi sanitaria per continuare le loro attività con il minimo deficit possibile per un buon ritorno.

La SEO, una leva notevole, anche se non è in cima alla lista delle priorità, non va trascurata per riemergere più velocemente e per dimostrare robustezza. L'efficacia di un sito web e le sue prestazioni dipendono dal coinvolgimento del suo pubblico.

Investire nella tua strategia SEO: è importante durante il COVID-19?

Tutte le aziende hanno optato per la digitalizzazione dei propri processi aziendali al fine di garantire un buon livello di servizio. Dall'inizio del coronavirus si registra un calo generale del traffico e delle conversioni, in diversi settori di attività.

Le query di Google relative allo shopping online come "shopping online" hanno registrato un picco notevole durante la prima ondata di coronavirus in Francia. (marzo - aprile 2020)

L'agenzia Conductor ha predisposto un'indagine per valutare il peso della referenziazione naturale per le aziende. A quanto pare, il 63% ha affermato che la SEO è cruciale in questo momento di crisi, il 34% ha affermato che la portata è leggera e il 29% ha affermato che ha una portata elevata. Solo il 5% ha affermato che la SEO stava diminuendo di importanza.

Inoltre, nel 2019, il canale di acquisizione più efficace per il 66% degli intervistati è la SEO, seguita dalle campagne di referenziazione a pagamento SEA e di e-mail, entrambe al 50%. Questa è la prova che in questo momento critico dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi SEO e investire di più.

Qual è l'impatto del COVID-19 sul traffico del sito web?

Ci sono strumenti che ti permetteranno di avere visibilità sulle fluttuazioni del traffico. Google Search Console ti mostrerà il tuo posizionamento nelle SERP di Google e la diminuzione o l'aumento del traffico del tuo sito web. Questo ti illuminerà sull'interesse e sul grado di pertinenza concesso dal tuo pubblico ai tuoi contenuti. Puoi anche rilevare l'importanza di alcune pagine rispetto ad altre con le statistiche del tasso di visita. La Search Console e Google Analytics ti informeranno delle strade da studiare per grado di priorità.

Il benchmarking con gli strumenti di monitoraggio della posizione ti renderà più facile studiare la concorrenza SEO. Anche i tuoi competitor risentono della crisi? Quanto è grande questo impatto? Tuttavia, questo studio mantiene la sua coerenza solo se ti concentri sull'ottimizzazione del tuo sito Web per i motori di ricerca!

Secondo uno studio della società di consulenza Allié Conseil, i settori che hanno mostrato una crescita del traffico sono: finanza con + 28%, alimentazione con + 22%, salute con + 16%, i media con + 33% e farmacie con + 6%. L'area di business più colpita dal COVID-19 è quella dei viaggi con un enorme calo -45%.

Analizza le esigenze del tuo target

Lo strumento di ricerca di Google rimane un buon metodo per misurare le parole chiave più cercate dal suo target. I consulenti SEO devono monitorare da vicino la domanda e le preferenze del loro pubblico di destinazione. Si tratta di informazioni importanti che dovrebbero essere condivise dall'intero team di marketing. Pensa alla tua strategia a lungo termine adattando la tua piattaforma online a breve termine.

Quali passaggi seguire per la SEO?

Vista la situazione attuale, ci sono azioni da intraprendere per gestirla al meglio:

  • Esegui un audit del tuo sito web per analizzarne il funzionamento tecnico
  • Concentrati sulla conversione del traffico
  • Aggiorna regolarmente i contenuti commerciali ed editoriali
  • Prepararsi al post-coronavirus
  • Ripensa la tua strategia di comunicazione adattando il tuo discorso alla situazione attuale
  • Modifica la tua strategia SEA

Scegli la SEO locale

I consumatori sono sempre più inclini a trovare alternative per garantire il loro consumo abituale durante il contenimento. Sono necessariamente ristretti ad un raggio ristretto che copra imprese e imprese geograficamente vicine. Da qui l'utilità di rivolgersi alla SEO locale.

Di recente ci sono state importanti interazioni con gli elenchi di Google My Business: telefonata, ricerca di indirizzi, visite al sito web, consultazione di orari e servizi offerti, ecc. In effetti, le attività commerciali locali hanno visto migliorare il loro traffico e il numero di chiamate è esploso in un periodo in cui gli spostamenti sono limitati. Quindi ricordati di aggiornare la tua scheda Google My Business.

Il drive-to-store in cifre durante il confinamento (studio realizzato dall'editor del tool SEO Local Partoo):

DRIVE+ 278%+ 659%
supermercati+ 103%+ 330%
Supermercati biologici+ 176%+ 209%
Laboratorio di analisi+ 49%+ 10%
Negozi specializzati+ 15%+ 21%

Quale agenzia SEO scegliere?

Come puoi vedere, i vantaggi di SEO in questo momento di crisi sono numerosi. Non aspettare oltre, investi!